BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SHAOLIN KILLER/ Lo psichiatra: ecco cosa c'è dietro al "maestro" che uccide le prostitute

Juan Carlos AguilarJuan Carlos Aguilar

Credo che l'uomo soffrisse di una nevrosi di base di tipo ginecofobico che nel coso del tempo è strabordata nell'ambito del sacro, portandolo a compiere un rito catartito usando come vittima sacrificale proprio una femmina, da lui stesso portata all'interno del “tempio”, del “recinto sacrale”.

Soffriva quindi di una qualche patologia che gli faceva "odiare le donne"?
Sì, e che lo ha spinto a uccidere in modo rituale e seriale – sembrerebbe – alcune prostitute per poter arginare i fantasmi che aveva dentro, come fece a suo tempo il celebre Jack Lo Squartatore. Non posso dire con certezza che problemi abbia il maestro di arti marziali per essere spinto ad agire così, forse subì dei traumi infantili o ebbe un rapporto anomalo con la madre che gli ha impedito un adeguato sviluppo della sfera erotica e sessuale. 

 

(Maddalena Boschetto)

© Riproduzione Riservata.