BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BRESCIA/ 17enne entra in classe con fucile e mimetica

Per un soffio è stata scongiurata la tragedia. A Desenzano del Garda, un ragazzo, l’ultimo giorno di scuola, si è recato nella sua classe del Liceo Bagatta con un fucile carico

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Per un soffio è stata scongiurata la tragedia. A Desenzano del Garda, un ragazzo, l’ultimo giorno di scuola, si è recato nella sua classe del Liceo Bagatta con un fucile carico. Il giovane, un 17enne, entrato nell’aula con una tuta mimetica, aveva con sé la custodia della chitarra elettrica. Ma, all’interno, c’era il fucile da caccia del padre, armato di munizioni. E’ stata la professoressa ad accorgersi che il giovane, durante la ricreazione, lo aveva imbracciato e, a quel punto, ha immediatamente chiamato i carabinieri. Lui ha tentato di allontanarsi dalla scuola, ma i militari sono riusciti a fermarlo. Condotto in caserma, ha spiegato che non aveva alcuna intenzione di usare l’arma contro i compagni, ma contro se stesso. Ha spiegato di avercela con il mondo, e di volerla fare finita. Nella comunità la notizia si è rapidamente diffusa, assime all’ovvio sgomento. Il giovane, infatti, è stato descritto come una persona normale di una famiglia assolutamente normale, senza alcun problema psicologico o comportamentale. Francesco Mulas, ilpresdinte della scuola, ha spiegato che nessuno si aspettava una reazione del genere. «È un ragazzo come tanti, con la sua storia e i suoi interessi»

© Riproduzione Riservata.