BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAPA FRANCESCO/ L'8 luglio a Lampedusa, il primo viaggio di Bergoglio

E' in pratica il primo viaggio del nuovo Papa che l'8 luglio si recherà secondo indiscrezioni a celebrare una messa nell'isola di Lampedusa e per incontrare gli immigrati che vi vivono

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Non è ancora confermato ufficialmente, ma la notizia viene diffusa per certa dal vaticanista di Panorama: l'8 luglio Papa Francesco si recherà a celebrare una messa all'isola di Lampedusa. Si tratta del primo vero viaggio di Bergoglio un Papa che ha sempre detto sin dal suo insediamento come sia necessario andare fuori, per incontrare la gente alle periferie. E Lampedusa, da sempre terra di sbarco di migliaia di disperati provenienti dai paesi del terzo mondo, è certamente una di queste periferie. A Lampedusa il papa celebrerà una messa nel campo sportivo specificatamente per gli immigrati ma anche ovviamente per la popolazione residente. Il Papa così risponde all'invito che gli era stato fatto lo scorso maggio dall'arcivescovo di Agrigento, quello di recarsi proprio a Lampedusa: monsignor Montenegro è anche il presidente della Commissione episcopale per le migrazioni. Una scelta forte dunque quella del Papa di recarsi in mezzo a una terra di contraddizioni e di contrasti anche violenti come dimostrano le tanti morti e gli scontri anche duri sull'isola nel tentativo di una convivenza pacifica che sembra difficile da raggiungere. E intanto, questa è notizia ufficiale, il 5 luglio sarà resa pubblica la prima enciclica di Bergoglio, "Lumen fidei".

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
01/07/2013 - commento (francesco taddei)

sentiremo certamente che un buon cristiano non può non essere accogliente. ma un buon cristiano non ha anche la libertà di accogliere secondo le proprie capacità e un migrante non ha forse obblighi verso chi lo ospita? catechismo della chiesa art.2241