BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PALERMO/ Festa di Santa Rosalia, polemiche per i simboli del gay pride proiettati sulla cattedrale

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Stanno facendo discutere i simboli del gay pride e le immagini dei gameti di due uomini e di due donne proiettati sulla facciata della cattedrale di Palermo durante il tradizionale Festino in onore di Santa Rosalia, patrona della città, evento che ogni anno attira migliaia di persone tra cittadini e turisti. “Vergogna”, ha scritto su Facebook il portavoce dell'arcivescovo Paolo Romeo, don Fabrizio Moscato, secondo cui “stiamo toccando il fondo. L'ideologia omosessualista proiettata sul nobile portico meridionale della Cattedrale di Palermo in occasione del Festino della patrona Rosalia! I simboli del gay pride e delle unioni omosessuali accostati ad un neonato... Il carro fatto passate a Porta Felice da un cancello con motivi orgiastici...". Quindi si chiede: "Ma chi può convincermi che è tutto normale? Ma chi può avere argomenti che difendano un vero e proprio insulto alla nobiltà della fede che la Santuzza e anche la Cattedrale rappresenta? Chi può dirmi che non si tratti di sudicia provocazione?". Tenta invece di gettare acqua sul fuoco l'assessore alla Cultura, Francesco Giambrone: "Nessuna provocazione. Era un video sull'amore e sui diritti. Erano immagini sull'amore, non sul sesso. Non c'era nessun intento provocatorio. Il video è stato proiettato sulla cattedrale semplicemente perché era l'unico luogo su cui si potevano fare proiezioni. Forse sarebbe stato meglio proiettarlo altrove".



© Riproduzione Riservata.