BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Sicilia / Un giovane uccide il padre dandogli fuoco

Un giovane ha ucciso il padre dandogli fuoco in provincia di Ragusa. I due litigavano spesso, l'anziano voleva disconoscere il ventunenne. Oggi pomeriggio il folle gesto e la tragedia

Una volante dei Carabinieri (Foto: Infophoto) Una volante dei Carabinieri (Foto: Infophoto)

SICILIA, GIOVANE UCCIDE IL PADRE DANDOGLI FUOCO - Secondo quanto riportato dalla stampa locale, un giovane di 21 anni, Mirko Bottari, ha ucciso in modo brutale il patrigno, Vincenzo Arcidiacono, nel pomeriggio a Comiso, piccolo paese in provincia di Ragusa. Il giovane e il sessantenne avevano un rapporto conflittuale che si era deteriorato a tal punto che l'anziano aveva avviato le pratiche per il disconoscimento del giovane e era fermamente intenzionato a cacciarlo di casa. Questo pomeriggio, dopo l'ennesimo litigio si è consumata la tragedia della follia: Mirko ha cosparso il corpo di suo padre adottivo di liquido infiammabile e gli ha dato fuoco, procurandosi leggere ustioni e uccidendo tra le più atroci sofferenze il vecchio. Subito dopo è scappato dall'abitazione in cui si sono propagate le fiamme ed è stato bloccato dalle forze dell'ordine solo qualche ora dopo. Al momento Mirko è agli arresti nel commissarriato di via Pietro Micca dove è in corso l'interrogatorio.

© Riproduzione Riservata.