BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SIGARETTA ELETTRONICA/ Tassa del 58,5% per evitare i tagli alla polizia penitenziaria

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

La polizia penitenziaria festeggia, i fumatori di e-cig mica tanto. In arrivo infatti una bella stangata su tutti i consumatori di "svapora" per permettere di evitare i tagli ai reparti di polizia penitenziaria. E' l'emendamento approvato in commissione giustizia del Senato che verrà incluso nel decreto svuota-carceri. Si calcola di ricavare una cifra pari ai 35 milioni di euro, applicando una tassa del 58,5% sulle sigarette elettroniche: tale cifra permetterà di evitare tagli ai reparti di agenti penitenziari che altrimenti si sarebbero dovuti fare. La tassa accomuna le sigarette elettroniche a quelle al tabacco,verrà applicata al prezzo di vendita dei kit di sigarette e delle ricariche, sia per quelle che contengono nicotina che quelle che contengono essenze varie. L'emendamento al decreto è stato proposto e firmato dai senatori Pd Lumia e Casson. 



© Riproduzione Riservata.