BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BOLOGNA/ Non sa nuotare: 20enne affoga in piscina durante party

Il giovane, studente nel capoluogo emiliano, è in coma all'ospedale Sant'Orsola e le sue condizioni sono gravissime. Gli inquirenti stanno indagando per chiarire la dinamica

Un piscina, immagine di repertorio (Infophoto) Un piscina, immagine di repertorio (Infophoto)

Uno studente romano di 20 anni è stato ricoverato questa notte in condizioni disperate all'ospedale Sant'Orsola di Bologna e sarebbe in coma. Durante una festa organizzata da un gruppo di compagni di studio nella villa di uno di loro a Ozzano Emilia, nel bolognese, durante la quale si festeggiava anche il compleanno del giovane, questi si sarebbe improvvisamente tuffato in piscina, pur non sapendo nuotare, intorno alle 20.40, ma quando è scivolato nella parte della vasca in cui l'acqua raggiunge l'altezza di due metri e mezzo ha iniziato ad annaspare. Un amico ha tentato di aiutarlo ma nemmeno lui era un buon nuotatore e i due sono stati poi ripescati dagli altri, ma il romano era ormai gravissimo e privo di sensi ed è stato immediatamente allertato il 118. La procura di Bologna ha aperto un'inchiesta, per ora senza titoli di reato, sull'episodio e i carabinieri hanno interrogato nel corso della notte tutti i presenti al party, compresi i proprietari della villa e della piscina – che risulta essere a norma – e tutti hanno riportato la medesima versione dei fatti. Sembra anche che i partecipanti alla festa  – tutti universitari sui vent'anni – non abbiano abusato di alcol né assunto droghe e per ora il giovane rimane in terapia intensiva con prognosi riservata.

© Riproduzione Riservata.