BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SALERNO/ Fa a pezzi il corpo della madre e lo cuoce sulla griglia

Un uomo con gravi problemi psichici è stato arrestato con l'accusa di aver ucciso la madre, con la quale viveva, e di averne smembrato il cadavere mettendone alcuni pezzi in frigorifero

Gli inquirenti sul luogo del delitto (Infophoto)Gli inquirenti sul luogo del delitto (Infophoto)

Orrore a Salerno: un uomo di45anni, Lino Renzi, affetto da problemi psichici e in cura presso il centro di igiene mentale del capoluogo campano, ha fatto a pezzi il corpo della madre con una motosega e ha tentato di cucinarne alcune parti su una griglia.

Non è ancora ben chiaro se la donna, Maria Pia Guariglia, di 70 anni, fosse già morta prima che il figlio decidesse di smembrarne il cadavere o sia stato lui stesso ad ucciderla.

Al momento gli inquirenti stanno passando al setaccio l'appartamento di via Martuscelli, nel quartiere Torrione, nel quale l'uomo ha allestito la macabra grigliata, dove vigili del fuoco e 118 si erano precipitati su segnalazione di alcuni abitanti della zona che, insospettiti dall'odore di gas proveniente dall'ingresso dell'abitazione, avevano dato l'allerta.

I poliziotti della squadra Mobile, coordinati dal vice questore Claudio De Salvo, hanno fatto irruzione nella casa in cui Renzi viveva insieme alla madre, trovando in cucina, nel bagno della casa e anche nel frigorifero sangue, brandelli di carne e persino interiora appartenenti al corpo della donna, che in queste ore sarà sottoposto ad autopsia. Il figlio si è lasciato prelevare senza dire una parola ed è sotto interrogatorio in questura.

Leggi l'articolo originale su ilsussidiario.net

© Riproduzione Riservata.