BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MATRIMONI/ Due donne fuggono per sposarsi, rischiano l'ergastolo in Bangladesh

Due giovani lesbiche di 16 e 21 anni sono state arrestate dalla polizia con l'accusa di essere fuggite insieme: rischiano pene severissime e persino il carcere a vita

Bangladesh (Infophoto) Bangladesh (Infophoto)

Rischiano pene decisamente severe, fino al carcere a vita, due ragazze che in Bangladesh hanno deciso di scappare di casa insieme perché si erano innamorate. Shibronty Roy Puja, indù di 16 anni, e Sanjida Akter, musulmana di 21, si sono conosciute perché la seconda dava ripetizioni alla prima e, dopo un periodo nel quale hanno vissuto clandestinamente la loro relazione, all'insaputa dei genitori, hanno deciso di fuggire insieme dal distretto di Pirojpur - dove entrambe vivevano con le rispettive famiglie - per raggiungere Dhaka. Nella capitale hanno affittato un appartamento ma, dopo una settimana di ricerche, sono state trovate dalla polizia che aveva ricevuto una denuncia per scomparsa dal padre della più giovane delle due. Ma la loro posizione si è aggravata quando hanno confessato di essersi persino sposate con il rito induista che prevede uno scambio di ghirlande di fiori, dal momento che nel Paese l'omosessualità è un reato punibile con l'ergastolo e lo stesso vale per ogni tipo di unione tra persone dello stesso sesso, nonostante - secondo alcune stime - in Bangladesh, Stato a maggioranza musulmana, vivano almeno due milioni di gay e transessuali su una popolazione di oltre 161 milioni di abitanti.

© Riproduzione Riservata.