BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANREMO/ Sindaco PdL tira un calcio a clochard: "Falsità, strumentalizzato dal PD"

Il primo cittadino della città dei fiori avrebbe tirato un calcio a un medicante che chiedeva l'elemosina in centro, ma Maurizio Zoccarato di difende: fatto strumentalizzato 

Il teatro Ariston, a Sanremo (Infophoto) Il teatro Ariston, a Sanremo (Infophoto)

È polemica per il presunto gesto violento che il sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato, del Popolo della Libertà, avrebbe indirizzato a un medicante che nella centralissima via Matteotti, a poca distanza dal teatro Ariston, stava chiedendo la carità seduto in mezzo al marciapiede, insieme al suo cane. Secondo le accuse di due esponenti del Partito Democratico, il primo cittadino del paese del Festival, domenica scorsa, avrebbe sferrato un calcio a un clochard e i testimoni del fatto hanno deciso di rendere pubblico il fatto con un post su Facebook che, da social network, si sta pian piano trasformando in un luogo in cui la gente si premura di denunciare supposti colpevoli. Il consigliere comunale Leandro Faraldi aveva infatti accennato all'accaduto dalla sua pagina senza però fare il nome del sindaco, ma un militante del PD aveva poi fatto nome e cognome del “reo”. "Ma quale calcio, ho solo voluto allontanare, con toni decisi, uno zingaro che chiedeva l'elemosina col cane, in via Matteotti. Gli ho fatto cenno col piede di portarsi via anche il cartoncino che aveva di fronte e i miei oppositori politici hanno subito colto l'occasione per strumentalizzare l'accaduto", si è difeso Zoccarato, facendo presente il fatto che il più occasioni i mendicanti del centro della città abbiano creato problemi, ma Faraldi ha replicato: "Il gesto è stato totalmente gratuito visto che il clochard si era già alzato e se ne stava andando".

© Riproduzione Riservata.