BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PESCARA/ Esplode fabbrica di fuochi d'artificio: un morto e 6 dispersi

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Una violenta esplosione è avvenuta oggi in una fabbrica di fuochi d’artificio a Sant'Angelo a Picciano, in provincia di Pescara. Il bilancio provvisorio è di un morto, diversi feriti gravi e sei dispersi. La vittima, il cui corpo è stato estratto dalle macerie poco fa, non è ancora stata identificata ma dovrebbe appartenere alla famiglia proprietaria dell’azienda di fuochi d’artificio, la “Di Giacomo”. La forte esplosione è stata avvertita a diversi chilometri di distanza, mentre parte della collina dove la struttura si trovava è stata spazzata via. “Non sono in grado di dire l'esatta situazione: dobbiamo usare estrema cautela nell'avvicinarci alle fiamme in quanto nella fabbrica c'è ancora parecchio materiale inesploso”, ha detto all’agenzia di stampa Reuters Paolo D'Angelo, funzionario responsabile della comunicazione del comando provinciale dei vigili del fuoco. Dopo la deflagrazione principale, infatti, ne sono avvenute altre due in rapida sequenza nelle quali un pompiere è rimasto ferito in maniera non grave. Al momento cinque squadre dei vigili del fuoco sono impegnate, utilizzando anche un elicottero, per tentare di domare il vasto incendio che si è innescato dopo lo scoppio e che ha coinvolto anche due abitazioni vicine alla fabbrica. Dalle ultime notizie che provengono dal luogo del disastro, sembra che un’anziana di 85 anni, che al momento dell’esplosione si trovava in un’ala della palazzina che ha resistito all’urto, sia stata trovata miracolosamente illesa.



© Riproduzione Riservata.