BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRETTA STREAMING/ Video, Papa Francesco e la Via Crucis sul lungomare di Copacabana per la Gmg 2013

Dopo la Festa di accoglienza dei giovani a Rio de Janeiro per la ventottesima Giornata mondiale della gioventù, proseguono gli impegni di Papa Francesco in Brasile. Ecco il programma.

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Dopo la preghiera dell’Angelus (clicca qui per leggere il testo integrale) pronunciata alle 12 di oggi, ora locale, Papa Francesco tornerà questa sera alle 18 (le 23 in Italia) sul lungomare di Copacabana a Rio de Janeiro per la Via Crucis. Il Santo Padre era stato ieri sullo stesso lungomare per la Festa di accoglienza dei giovani per questa ventottesima Giornata mondiale della gioventù. Grande l'entusiasmo dei tantissimi fedeli presenti, oltre un milione, che Jorge Bergoglio ha voluto anzitutto ringraziare “per la testimonianza di fede che state dando al mondo. Sempre ho sentito dire che ai carioca non piacciono il freddo e la pioggia, ma voi state mostrando che la vostra fede è più forte del freddo e della pioggia. Congratulazioni! Siete dei veri eroi!”, ha detto ieri Papa Francesco. Questa sera, invece, tredici stazioni della Via Crucis saranno lungo un percorso di 900 metri presso il Viale Atlantico, mentre l’ultima, la quattordicesima, sarà rappresentata sul palco centrale dove si troverà il Pontefice, che rivolgerà un discorso ai ragazzi presenti. L’evento sarà come sempre visibile in diretta streaming (scorri in basso per il video).

"Che festa indimenticabile di accoglienza a Copacabana! Dio vi benedica tutti". Questo il nuovo tweet di Papa Francesco dopo la Festa di accoglienza dei giovani di tutto il mondo giunti per la Giornata mondiale della gioventù 2013 a Rio de Janeiro, in Brasile. Tra poco, alle 12 ora locale (le 17 in Italia), il Santo Padre reciterà l’Angelus dal Balcone centrale del Palazzo Arcivescovile St. Joaquim, mentre stasera si svolgerà la Via Crucis con i giovani, ancora una volta sul lungomare di Copacabana a Rio. L’evento sarà visibile in diretta streaming (il video in fondo a questa pagina).

Oltre un milione di persone ha accolto ieri Papa Francesco per la Festa dei giovani a Rio de Janeiro in occasione di questa ventottesima edizione della Giornata mondiale della gioventù. ''Voi – ha detto il Santo Padre a tutti coloro che si trovavano sul lungomare di Copacabana sotto una fitta pioggia - dimostrate che la fede è piu' forte del freddo e della pioggia". Vedo in voi, ha aggiunto, “la bellezza del volto giovane di Cristo e il mio cuore si riempie di gioia!". Nella giornata di oggi, venerdì 26 luglio 2013, Jorge Bergoglio celebrerà alle 7.30, ora locale, la Santa Messa in privato nella residenza di Sumarè a Rio de Janeiro, mentre alle ore 10 (le 15 in Italia) avrà luogo la confessione di alcuni giovani nel parco Quinta de Boa Vista. A seguire ci sarà l'incontro con alcuni giovani detenuti nel Palazzo Arcivescovile St. Joaquim, da dove Papa Francesco reciterà la preghiera dell'Angelus, visibile in diretta streaming. Subito dopo saluterà il Comitato Organizzatore della Gmg 2013 e i Benefattori, per poi andare a pranzo con i giovani nel Salone rotondo del Palazzo Arcivescovile. Alle 18 (le 23 in Italia), si svolgerà sul lungomare di Copacabana la Via Crucis con i giovani. Come ha fatto sapere padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa Vaticana, Papa Francesco si è molto commosso durante la sua visita di ieri tra i poveri della favela di Varginha: “Vorrei notare due cose - ha detto padre Lombardi -. Una, mi pare che il Papa, durante la permanenza nella piccola cappella, fosse veramente molto commosso e avesse le lacrime agli occhi. Mi sembrava che fosse un momento di grandissima emozione e commozione del Papa. La seconda, poi, quando siamo entrati nella piccola casa della famiglia: era una stanza di quattro metri per cinque, una cosa molto piccola, c’erano dentro almeno 20 persone, forse di più. E anche lì, il momento era di grandissima commozione". Una delle cose più belle, ha aggiunto Lombardi, "è stata che hanno messo in braccio al Papa tutti i piccoli bambini che c’erano: li ha presi tutti in braccio, uno per uno, e li ha benedetti. Poi hanno fatto anche una preghiera insieme: quindi un momento di grande spiritualità”.

© Riproduzione Riservata.