BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GMG RIO/ Bergoglio alla classe dirigente brasiliana: si scelga per il bene comune

Pubblicazione:

La GMG in Brasile (Infophoto)  La GMG in Brasile (Infophoto)

Continua con gioia il soggiorno in Brasile di papa Francesco in occasione della “Giornata Mondiale della Gioventù” di Rio de Janeiro. Bergoglio oggi ha incontrato al classe dirigente del Paese sudamericano nel Teatro municipale di Rio cui ha indirizzato un discorso molto deciso. La leadership, a suo dire, deve saper scegliere per il “bene comune”: il “senso etico” dei dirigenti è una “sfida storica senza precedenti”. E ha continuato: “Chi agisce responsabilmente colloca la propria azione davanti ai diritti degli altri e davanti al giudizio di Dio” e “Tra l'indifferenza egoista e la protesta violenta c'è un'opzione sempre possibile: il dialogo”. Il riferimento è, chiaramente, alle enormi proteste di piazza che nelle ultime settimane hanno scosso il Brasile, alimentate dal popolo che chiede di aver servizi – dalla scuola alla sanità e mezzi pubblici – adatti alle proprie esigenze e che non evidenzino le profonde diseguaglianze sociali della popolazione. “Fondamentale - ha aggiunto poi il pontefice - è il contributo delle grandi tradizioni religiose, che svolgono un fecondo ruolo di lievito della vita sociale e di animazione della democrazia”. E, infine, il Papa non ha mancato di fare un richiamo alla “responsabilità sociale”, perché “il futuro esige da noi una visione umanista dell'economia e una politica che realizzi sempre più e meglio la partecipazione della gente, eviti gli elitarismi e sradichi la povertà”.



© Riproduzione Riservata.