BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PROCESSO MEDIASET/ La Cassazione potrebbe rinviare la sentenza?

Martedì la Corte di Cassazione si dovrebbe esprimere sul caso Mediaset, scegliendo se confermare o meno la condanna in appello a 4 anni di reclusione e 5 di interdizione

infophoto infophoto

C’è una piccola speranza di salvezza per Berlusconi. Martedì la Corte di Cassazione si dovrebbe esprimere sul caso Mediaset, scegliendo se confermare o meno la condanna in appello a 4 anni di reclusione e 5 di interdizione dai pubblici uffici. Tuttavia, in questi giorni, gli incontri continui tra l’ex premier e i suoi avvocati hanno fatto emergere un’ipotesi che pare stia pian pian rendendo meno angosciante l’attesa. Il Cavaliere, oltre ad essere convinto che non esista alcun motivo per condannarlo, ritiene che la Cassazione potrebbe decidere di rinviare la sentenza a settembre. E, se la Cassazione dovesse compiere un gesto simile, secondo Berlusconi e i suoi avvocati, ciò significherebbe che ritiene di non disporre di sufficienti elementi per avere un limpido quadro accusatorio. Tali dubbi potrebbero, dunque, comportare la cassazione della sentenza, o il rinvio al tribunale d’appello se non addirittura di quello di primo grado. Nel frattempo, la prescrizione si potrebbe fare sempre più vicina. Comunque vada, Berlusconi ha fatto sapere, interpellato da Libero, che se dovesse essere condannato si assumerà le sue responsabilità e accetterà il carcere, pur avendo diritto ai domiciliari.

© Riproduzione Riservata.