BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ La "riforma dei nonni" riguarda anche noi?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Certo si può sorridere del paternalismo con cui Pechino è intervenuta approvando questa legge entrata in vigore il 30 giugno per la «Protezione dei diritti degli interessi degli anziani». Si può sorridere per questo tentativo di introdurre un obbligo alla “pietà filiale”. Ma forse è meglio rendersi conto di quanto sia globale questo problema e di quanto tocchi anche i nostri paesi liberi e, a rigore, rispettosi dei diritti delle persone.

Capisco che l’accostamento possa sembrare azzardato, ma nei contenuti di quella legge cinese ho ritrovato l’eco di una raccomandazione che più volte abbiamo ascoltato fare, anche con una certa severità, da papa Francesco in questi suoi primi mesi di pontificato. Lo abbiamo sentito dire, ad esempio, parole come queste: «I nostri anziani, che per questo narcisismo e consumismo, sono materiale scartabile, li gettiamo nella discarica esistenziale. Così la mancanza di amore instaura la “cultura della discarica”. Quello che non serve si butta via». E in un’altra occasione: «Un popolo che non si prende cura dei bambini e degli anziani è un popolo in declino». Un giudizio che vale per la Cina. Ma vale evidentemente anche per noi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.