BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SENTENZA MEDIASET/ Berlusconi: se mi condannano vi darò l'indirizzo a cui mandarmi le arance

Se andrò in carcere, vi dirò dove mi potrete mandare le arance. Commenta così con una battuta allo humor nero Berlusocni l'attesa della sentenza della Cassazione

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

In attesa della sentenza della Cassazione sul caso Mediaset (accusa di evasione fiscale per Berlusconi, colpevole secondo l'accusa di aver orchestrato il piano per metterla in atto) il Cavaliere trova ancora la  voglia di fare battute. Come si sa già nei giorni scorsi, seppure poi con una parziale correzione del tiro, l'ex premier aveva detto che in caso di condanna avrebbe rifiutato qualunque misura alternativa compresi i domiciliari che gli spetterebbero per anzianità, e sarebbe andato volontariamente in carcere. Ieri parlando ha così commentato la situazione: "Se mi assolvono, facciamo Forza Italia. Se mi condannano, vi darò l'indirizzo a cui mandarmi le arance". Ironia cinica ovviamente, di una persona che si sente in bilico tra condanna e assoluzione, anche se nelle ultime ore si è parlato di possibile compromesso. Condanna sì al carcere - che comunque non sconterebbe per via dell'età e di altre misure - ma riduzione del divieto di accesso ai pubblici uffici da 5 a 3 anni. Cosa che gli permetterebbe alle prossime elezioni di presentarsi regolarmente. Tutti in attesa dunque della sentenza che potrebbe sconvolgere gli equilibri politici del paese, anche se lo stesso Berlusconi ha detto chiaramente che comunque vada il governo non si tocca. 

© Riproduzione Riservata.