BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VIBO VALENTIA/ Tropea, tenta di rubare in chiesa ma appicca per sbaglio un incendio: morto un trentenne

Pubblicazione:lunedì 8 luglio 2013

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Un trentenne polacco è morto questa notte a Tropea, in provincia di Vibo Valentia, dopo aver appiccato per sbaglio un incendio nella chiesa del Purgatorio in largo San Michele. In un primo momento si era pensato che la vittima fosse un senzatetto che aveva trovato ospitalità per la notte all’interno della chiesa, ma ben presto gli inquirenti hanno capito che l’uomo si trovava lì per rubare. Questa notte, infatti, la vittima ha acceso una candela per fare luce e si è tolto la maglietta dove intendeva riporre l’eventuale refurtiva. La fiamma, però, deve aver raggiunto qualcosa che ha preso fuoco, divampando in un incendio che ha avvolto la chiesa intera in pochi minuti, non lasciandogli scampo. A dare l’allarme sono stati i residenti che, poco dopo l’alba, hanno visto uscire fumo e fiamme dalle finestre. Una volta spento l’incendio, i Vigili del fuoco hanno trovato il cadavere carbonizzato del trentenne, rannicchiato in un angolo, e a pochi metri la refurtiva che avrebbe portato via con sé. Sul posto, per i rilievi del caso, sono intervenute le forze dell'ordine e il medico legale. La chiesa, invece, non sembra aver subito danni ingenti, fatta eccezione per la stanza adibita a sacrestia che invece è andata distrutta.



© Riproduzione Riservata.