BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

AUTOSTRADE/ Lo sciopero di venerdì 2 e sabato 3 agosto è stato revocato

Lo hanno deciso i sindacati di categoria dopo che oggi, primo agosto, in mattinata, è stata firmato un accordo per il rinnovo del contratto dei lavoratori delle autostrade

infophoto infophoto

E’ probabilmente l’unico caso in cui lo sciopero arrechi più vantaggi che disagi: quello delle autostrade. Era previsto che venerdì 2 agosto si fermasse per le ultime quattro ore di ogni turno il personale amministrativo e dei contact center; sabato 2, invece, avrebbe incrociato le braccia il personale dei caselli. Ecco, questi ultimi, in particolare,  quando manifestano non fanno altro che tirare su le sbarre, lasciando passare gli automobilisti senza far loro pagare il pedaggio. E invece, lo sciopero è stato annullato. Lo hanno deciso i sindacati di categoria dopo che oggi, primo agosto, in mattinata, è stato firmato un accordo per il rinnovo del contratto dei lavoratori delle autostrade. Tale contratto è attualmente in fase di scrittura. Tuttavia, l’intesa raggiunta al termine di una notte di trattative grazia alla mediazione del garante per gli scioperi sembra soddisfare le parti. Prevede, in particolare, un aumento di 150 euro dei trattamenti minimi per il triennio 2013-2015 e dell'1 per cento per la previdenza complementare. «Esprimo viva soddisfazione per l'accordo raggiunto tra le parti che ha avuto come effetto la revoca dello sciopero sulle autostrade, che avrebbe danneggiato i cittadini in un momento di intenso traffico dovuto all'esodo estivo», è stato il commento del presidente dell'Autorità di garanzia per gli scioperi, Roberto Alesse

© Riproduzione Riservata.