BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 16 agosto, si celebra San Rocco di Montpellier

Pubblicazione:venerdì 16 agosto 2013

Tutti i santi Tutti i santi

La salma del santo venne trasportata, nei primi decenni del XV secolo, da Voghera a Venezia, dove riposa nella chiesa di san Rocco. Un osso del braccio è custodito nella Chiesa di San Rocco all'Augusteo, mentre altre piccole reliquie sono presenti: nel santuario di San Rocco in Montpellier; a Genova, nella chiesa di San Rocco di Vernazza; nella chiesa di Santa Maria degli Angeli di Pignola; a Voghera, nella chiesa parrocchiale di San Rocco; nella chiesa madre di Locorotondo.

La venerazione del santo si diffuse rapidamente, grazie alla sua vita virtuosa e alle straordinarie guarigioni che operò nel corso della sua esistenza. Il suo culto venne approvato solennemente nel 1629 dal pontefice Urbano VIII, dopo che il papa Gregorio XIII lo aveva proclamato, fissando il giorno di celebrazione al 16 agosto. Venerato soprattutto come protettore degli ammalati, dei pellegrini, degli animali, nella tradizione iconografica il santo viene rappresentato solitamente con bisaccia, bastone, conchiglie, piaghe della peste e con ai suoi piedi il cane che gli salvò la vita.

In virtù della sua popolarità presso i fedeli, davvero numerose sono le feste popolari e religiose in onore del beato, caratterizzate da spettacolari processioni e rappresentazioni durante il 16 agosto e nei giorni precedenti. In Italia vanno ricordate, con l’impossibilità di indicarle tutte, le celebrazioni di: Amendolara, nel cosentino; Caccuri, in provincia di Crotone; Ceprano, vicino Frosinone; Cinquefrondi, nella provincia di Reggio Calabria; Cineto Romano; Locorotondo, nel barese; Montaquila, in provincia di Isernia; Motta d'Affermo, nel messinese; Palmi, in provincia di Reggio Calabria; Porlezza, nei pressi di Como; Simbario, nella provincia di Vibo Valentia; Tenaglie, in provincia di Terni; Tolve, nel potentino; Villa Santo Stefano, in provincia di Frosinone.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.