BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

TgMeeting/ Edizione di Domenica 18 Agosto 2013 (video)

L'edizione di Domenica 18 Agosto 2013 del TgMeeting. Apre la kermesse riminese dal titolo 'Emergenza Uomo'. Ospite il premier italiano Enrico Letta. Messaggi da Napolitano e Papa Francesco

Apre il Meeting di Rimini Apre il Meeting di Rimini

TGMEETING, EDIZIONE DI DOMENICA 18 AGOSTO 2013 (VIDEO) - E' ufficialmente iniziata la trentaquattresima edizione del Meeting per l’amicizia tra i popoli che si svolgerà a Rimini fino al 24 agosto. Alle ore 15 di domenica è andato in scena l’atteso incontro inaugurale, intitolato “Sinfonia dal Nuovo Mondo. Un’Europa unita, dall’Atlantico agli Urali”, a cui ha preso parte anche il presidente del Consiglio Enrico Letta. In apertura è stata invece trasmessa la videointervista con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, mentre l’incontro è stato introdotto da Emilia Guarnieri, presidente della Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli e Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà. "Emergenza Uomo" è il tema centrale di questa edizione, intorno al quale ruoteranno i tanti incontri previsti: proprio dal Meeting di Rimini è stato recentemente lanciato un appello per chiedere alle istituzioni nazionali e agli organismi internazionali, secondo le norme del diritto internazionale, “di fare tutto il possibile per difendere, tutelare, proteggere e garantire l’esistenza dei cristiani ovunque nel mondo”. E’ stato inoltre chiesto “di riconoscere ai cristiani il diritto elementare alla ricerca e alla testimonianza della verità, impedendo ogni limitazione della loro libertà espressiva e associativa”. Durante l'incontro inaugurale è stato anche diffuso il messaggio di saluto inviato da Papa Francesco al Vescovo di Rimini, Mons. Francesco Lambiasi: "Il potere teme gli uomini che sono in dialogo con Dio poiché ciò rende liberi e non assimilabili", scrive il Pontefice. "Ecco allora l'emergenza-uomo che il Meeting per l'Amicizia tra i Popoli pone quest'anno al centro della sua riflessione: l'urgenza di restituire l'uomo a se stesso, alla sua altissima dignità, all'unicità e preziosità di ogni esistenza umana dal concepimento fino al termine naturale”. Secondo Jorge Bergoglio “occorre tornare a considerare la sacralità dell'uomo e nello stesso tempo dire con forza che è solo nel rapporto con Dio, cioè nella scoperta e nell'adesione alla propria vocazione, che l'uomo può raggiungere la sua vera statura".

 

© Riproduzione Riservata.