BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EMPOLI/ Picchia la moglie, la figlia di dieci anni lo fa arrestare

Di fronte all’ennesima lite tra la madre e il patrigno, una bambina di dieci anni ha chiamato il 118 per dare l’allarme. E’ avvenuto nell'Empolese, in provincia di Firenze.

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Di fronte all’ennesima lite tra la madre e il patrigno, una bambina di dieci anni ha chiamato il 118 per dare l’allarme. E’ avvenuto nell'Empolese, in provincia di Firenze, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 35 anni di nazionalità cubana per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori aggravati e portato al carcere di Sollicciano. Già nel giugno scorso si era reso necessario un intervento delle forze dell’ordine per episodi di violenza domestica, ma la donna non aveva poi sporto denuncia. Secondo quanto ricostruito, in questo caso la bambina ha tentato di difendere la madre, picchiata per aver rifiutato le avances dell’uomo, ma è stata presa a schiaffi a sua volta. Ha quindi preso il telefono e composto il numero del 118, facendo appena in tempo a dire l’indirizzo dell’abitazione. La comunicazione è stata poi interrotta bruscamente, ma i carabinieri, allertati dal 118, già conoscevano la situazione di quella famiglia e si sono immediatamente recati sul posto. Madre e figlia sono state ritrovate in un negozio sotto casa dove avevano trovato rifugio e sono state medicate in ospedale per lievi ferite.

© Riproduzione Riservata.