BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VITTADINI-DI VICO/ Per una cultura dell'incontro

Pubblicazione:domenica 25 agosto 2013

Un incontro al Meeting Un incontro al Meeting

Antonio Polito, commentando l’intervento di Giorgio Napolitano, ha detto: “Credo che il concetto cristiano della centralità dell’uomo sia comune a molti umanesimi; è al centro dell’impegno e del lavoro di Comunione e liberazione, ed è senz’altro una convinzione che una persona laica come Napolitano, che ha come mestiere quello di unire la nazione e di spingerla al cambiamento, condivide pienamente”. Come ha ricordato la mostra sull’Europa, l’esperienza personale di questa centralità dell’uomo vissuta dai suoi fondatori ha assunto una tale imponenza pubblica da diventare una strada per costruire quella realtà che chiamiamo “Europa”, una strada seguita dai tanti che, anche oggi, vivendo con passione il loro impegno di studio, ricerca e lavoro segnano quella ripresa della coscienza senza cui tale progetto diviene lettera morta. E oggi può essere il motore di una nuova fase segnata non dai professionisti dello sfascio, ma dalla cultura dell’incontro tra persone diverse che possono collaborare non per il gusto dell’inciucio, ma per il desiderio di servire il bene comune in un momento drammatico della nazione, come ha ricordato il premier Letta. Quindi, potere o testimonianza? Invece di perseguire propri improbabili progetti di egemonia politica, la nuova stagione che il Meeting ci suggerisce è quella di seguire l’invito di papa Francesco: andare incontro a tutti senza aspettare che siano gli altri a cercarci.

 

Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.