BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

IL CASO/ Napoli, chi spara agli immigrati non ha gli "alibi" della camorra

Napoli (Infophoto)Napoli (Infophoto)

C’è chi sostiene che anche la demografia abbia il suo ruolo. Napoli è di gran lunga la città più densamente popolata d’Italia e così anche la sua provincia, la più piccola della regione ma con i tre quinti degli abitanti che si pestano i piedi anche quando non vorrebbero a causa di uno sviluppo urbanistico caotico e asfittico.

Insomma, come i topi di laboratorio che da pacifici diventano aggressivi all’aumentare degli esemplari nello stesso spazio vitale, anche i napoletani resterebbero negativamente influenzati dalla poca aria che riescono a respirare individuando nel prossimo sempre e comunque un possibile nemico.

Il riassetto del territorio diventa una priorità non rinviabile e chissà che dopo tanti tentativi andati falliti la prossima riforma amministrativa che impone l’adozione della città metropolitana non sia l’occasione per fare un po’ di quella pulizia che dalle cose avrebbe tanto bisogno di trasferirsi agli uomini.

© Riproduzione Riservata.