BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STRAGE IRPINIA/ Il bus aveva i freni rotti, i primi risultati dell'incidente probatorio

Pubblicazione:martedì 27 agosto 2013

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Il bus precipitato dal viadotto in Irpinia lo scorso 28 luglio aveva perso il sistema di trasmissione che di conseguenza aveva danneggiato l'impianto frenante del bus stesso. In pratica, aveva i freni rotti (avrebbero funzionato solo su una ruota): ecco perché il mezzo, nonostante la segnaletica ben visibile si era schiantato a tutta velocità contro le macchine ferme in coda sul viadotto finendo poi di sotto. Una strage che come si ricorderà aveva ucciso 39 persone tra cui diversi bambini. Sono questi i primi risultati dell'incidente probatorio e a dire queste cose è stato l'avvocato Pianese perito della famiglia Del Giudice: nell'incidente sono morte tre persone appartenenti alla famiglia. Il sistema di trasmissione del mezzo era stato ritrovato a circa un chilometro da dove poi è avvenuto l'incidente. L'avvocato ha spiegato che il mezzo aveva anche un sistema frenante meccanico che però ha funzionato su una ruota sola: "Questo potrebbe aver determinato anche una traiettoria irregolare del bus sulla discesa di Monteforte". Il bus era stato revisionato di recente, ma aveva su di sé ben 800mila chilometri: evidentemente non era più in grado di viaggiare. 



© Riproduzione Riservata.