BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL FATTO/ Nei corpi di Carolina Sepe e del suo bimbo la lotta tra la morte e la vita

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

È un'emozione indicibile immaginare la lotta che avviene in quella stanza di terapia intensiva del Cardarelli. Una lotta tra morte e vita, che in duello si combattono, guardandosi l'un l'altra in viso. Conflixere mirando. Comunque sia, quello che lotta non è un embrione. Chiamatelo come volete, è un bambino. Ogni attimo afferma il suo sì alla vita, ogni attimo in più ha un senso, e una benedizione. Chi crede chiede il miracolo. Impossibile agli uomini, forse a Dio. Chi non crede, o non vedrà le sue preghiere esaudite, può, forse deve rimanere commosso e incantato davanti al mistero di quel corpo inerte che sta dando tutto, proprio tutto di sé per essere madre.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.