BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

LAMEZIA TERME/ Esplode la cisterna di un'azienda: due morti e un ferito grave

Tragedia nell'area industriale di Lamezia Terme, dove oggi è esploso un silos di un'azienda per la trasformazione di olio combustibile: i morti sarebbero due, una terza persona è ferita

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

Tragedia nell'area industriale di Lamezia Terme, dove l'esplosione di una cisterna ha causato la morte di due operai, mentre un terzo è rimasto gravemente ferito con ustioni su tutto il corpo. Secondo una prima ricostruzione, sembra che l'esplosione sia avvenuta questo pomeriggio alla Ilsap Biopro, un'azienda che produce olii raffinati, glicerina e biomasse, dove sono immediatamente giunte le squadre dei vigili del fuoco di Lamezia Terme e Catanzaro. I corpi dei due operai deceduti sono stati recuperati poco dopo, mentre sembra che l'uomo ferito si trovi ancora all'interno della fabbrica. Le operazioni di soccorso si stanno tuttora svolgendo, mentre sono ancora da accertare le cause dell'esplosione. Sul sito internet dell’azienda si legge che il fabbricato a Lamezia Terme contiene due unità produttive distinte e compatibili, che possono lavorare sia in maniera autonoma che coordinata: "L’impianto di raffinazione produce ogni giorno 200 tonnellate di olii raffinati e biomasse mentre l’Impianto di transesterificazione produce quotidianamente 20 tonnellate di glicerina e 200 di biodiesel, e può farlo sia a partire da quanto prodotto dall’impianto di raffinazione gemello, sia utilizzando olii raffinati di altra provenienza". Entrambi gli impianti lavorano 24 ore al giorno per 7 giorni a settimana.

© Riproduzione Riservata.