BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CARO BENZINA/ Prezzo record di 2 euro al litro

Il Codacons che ha invitato gli italiani a fotografare con i propri smartphone i prezzi inammissibili segnati da alcuni distributori per supportare eventuali azioni legali

Infophoto Infophoto

Questa volta al rientro estivo gli automobilisti hanno avuto a che fare con un’amara sorpresa. Il caro benzina ha raggiunto la cifra record di, in erti casi, 2 euro al litro. Immediata la denuncia del Codacons che ha invitato gli italiani a fotografare con i propri smartphone i prezzi inammissibili segnati da alcuni distributori e di inviarli alla mail info@codacons.it. Tutte le immagine pubblicate serviranno, oltre che a denunciare mediaticamente il caso, a supportare eventuali azioni legali. «Oramai la verde sfiora quota due euro al litro- in numerosissimi distributori il prezzo alla pompa supera infatti abbondantemente quota 1,960 euro al litro. Il fenomeno dei rincari in occasione delle partenze degli italiani è oramai cosa nota, al punto che la magistratura su esposto Codacons sta indagando sulle speculazioni», ha dichiarato il presidente dell’associazione Carlo Rienzi. I petrolieri, dal canto loro, ci tengono a far sapere che non è in atto alcuna speculazione. Tra le cause del rincaro, spiegano, c’è il timore di un eventuale attacco americano in Siria. Inoltre, circa il 60% dei ricavi va in tasse, mentre peso anche l’imminente aumento dell’Iva.

© Riproduzione Riservata.