BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA FRANCESCO/ Omelia di Santa Marta: Gesù non ha bisogno di eserciti per vincere il male

Pubblicazione:martedì 3 settembre 2013

Papa Francesco (Foto InfoPhoto) Papa Francesco (Foto InfoPhoto)

“Sempre dove è Gesù c’è umiltà, mitezza, amore e Croce”. Lo ha detto oggi Papa Francesco nella consueta Messa presso Casa Santa Marta. Mai, ha detto il Pontefice, “troveremo un Gesù che non sia umile, mite, senza amore e senza Croce”, ed è per questo che dobbiamo seguire la sua luce “senza paura”, una luce che “è bella e fa tanto bene”. Jorge Bergoglio, durante l’omelia, ha proprio contrapposto la “luce tranquilla” di Gesù a quella “artificiale” che “ti porta a guardare gli altri dall’alto”, “alla superbia, quella non è luce di Gesù: è luce del diavolo, travestito da Gesù, da angelo di luce”. “Quanti credono di vivere nella luce e sono nelle tenebre, ma non se ne accorgono - ha aggiunto -. Come è la luce che ci offre Gesù? La luce di Gesù possiamo conoscerla, perché è una luce umile, non è una luce che si impone: è umile. E’ una luce mite, con la fortezza della mitezza. E’ una luce che parla al cuore ed è anche una luce che ti offre la Croce. Se noi nella nostra luce interiore siamo uomini miti, sentiamo la voce di Gesù nel cuore e guardiamo senza paura la Croce: quella è luce di Gesù”. L’identità cristiana è “un’identità della luce non delle tenebre”: “Voi fratelli - ha quindi detto il Papa - non siete nelle tenebre, siete tutti figli della Luce”. Gesù, ha concluso il Santo Padre, "non ha bisogno di un esercito per scacciare via i demoni, non ha bisogno della superbia, non ha bisogno della forza, dell’orgoglio. 'Che parola è mai questa che comanda con autorità e potenza agli spiriti impuri ed essi se ne vanno?' Questa è una parola umile, mite, con tanto amore; è una parola che ci accompagna nei momenti di Croce. Chiediamo al Signore che ci dia oggi la grazia della sua Luce e ci insegni a distinguere quando la luce è di Lui e quando è una luce artificiale, fatta dal nemico, per ingannarci".



© Riproduzione Riservata.