BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

WALTER NUDO E MILEY CYRUS/ Alberoni: non ci serve una morale ma buoni maestri

Miley Cyrus (Infophoto)Miley Cyrus (Infophoto)

Non solo i valori, direi anche senza una educazione, un indirizzo, senza un controllo, senza una scuola. E' interessante il caso dell'attore Kirk Douglas che diceva: sono fortunato perché sono nato povero, convinto com'era che i soldi avrebbero fatto male al figlio. Invece Michael Douglas alla fine si è dimostrato attore più bravo del padre stesso. Sostanzialmente quando uno dice: non lascio i miei soldi ai miei figli, è perché è consapevole che i figli stanno venendo su male, perché deluso dai figli. Il denaro è responsabilità, non solo potere. Le famiglie imprenditoriali danno ai figli un certo tipo di educazione, mentre alcuni pensano che è meglio dar loro i soldi finché sono giovani così se li godono. Ma i soldi, anche il figlio se li deve meritare. Altrimenti davvero meglio fare una fondazione e lasciare i soldi a chi è meritevole e sa metterli a frutto. 

Il caso della mamma che vuole impedire alla figlia di diventare come Miley Cyrus invece come lo giudica? 
E' abbastanza strano: la maggior parte delle madri oggi purché la figlia abbia successo farebbero qualunque cosa. Penso alle madri che fanno la fila fuori del Grande Fratello, il corpo della figlia è un patrimonio domestico da mettere a frutto, è questo lo spirito che le anima. Quella madre invece pensa che non ci sia solo questo. Un'artista come Madonna sembrava solo una scapestrata e invece è diventata attrice, cantante, un personaggio. Il pericolo è che le ragazze la imitino in modo squallido, fermandosi agli aspetti più superficiali o esteriori. Il rischio è che una figlia prenda solo la parte più squallida e appariscente di un personaggio. 

Ci si ferma alle apparenze, siamo colpiti dalle trasgressioni più o meno vere. 
Quando io come modello prendo una persona, devo prenderla nella sua interezza. La gente invece si limita alle qualità superficiali, gli aspetti più grossolani. 

E' dunque giusto che i genitori facciano da filtro a tutti gli stimoli che la società di oggi offre ai giovani?
Certamente, altrimenti che genitori sarebbero? Filtro, educazione, mostrare loro dei modelli autentici da seguire, insegnare loro a paragonare quello che vedono alla televisione con la vita reale. Indicare una disciplina, una direzione, a impegnarsi. Senza sforzo non si ottiene nulla di positivo.

© Riproduzione Riservata.