BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISTORANTI/ La zuppa walser e il filetto di fassone al Bettelmatt della Locanda Walser Schtuba

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Tra i migliori d’Italia il ristorante, che vanta un ottimo staff, con Massimo Neri, chef fuoriclasse, Andrea Pieri, maitre, e Carlo Steiner, direttore di struttura e artista. In tavola, piatti di formidabile eleganza come zuppetta di burrata canocchie e lime, action-risotto gamberi rossi e peperone arancione, anatra cotta a bassa temperatura, trifle litchi passionn ginger. In Sardegna? Costa Smeralda? Billionaire? Provate il ristorante Dolceacqua (Via Giacomo Pala, 4 – tel. 07891969084) di Olbia. È la creatura di Giancarlo Musi, gigante di stazza, cuore, passione e competenza. Professionista di valore, tra i primi a credere nell’avventura del club di Papillon, Golosario alla mano – come era solito dire, il “suo Vangelo” – ha scritto pagine di primaria importanza della storia del gusto. Un anno fa, coronando il sogno dell’amore della sua vita, Paola Sini, sarda, ha lasciato la Lombardia, e si è trasferito qui, in Sardegna, appunto. Inaugurato il locale, è volato tra gli angeli. Ora il suo cuore vive qui, nel lavoro di Paola, che da grande donna qual è, onora la sua memoria con i suoi grandi piatti. Da un menu che spazia tra Liguria e Sardegna, scegliete polpo e patate, straordinarie trenette al pesto con patate e fagiolini, fregola cremosa di mare, coniglio alla ligure con vermentino e olive taggiasche, seadas. Durante la vostra sosta Giancarlo vi guarderà dal cielo sorridendo. Voi sorriderete con i piatti di Paola!

© Riproduzione Riservata.