BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

REGGIO EMILIA/ Zainetto incastrato nelle porte dell'autobus, così è morto studente di 14 anni

Tragico incidente questa mattina a Reggio Emilia: un mezzo pubblico che trasportava altri studenti ha investito uno di loro: il giovane di soli 14 anni è morto due ore dopo in ospedale

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Sull'autobus i compagni di scuola, lui ancora sulla strada. Per motivi ancora da accertare il mezzo, uno snodato, si muove e lo investe: un ragazzo di soli 14 anni è rimasto ucciso stamane a Reggio Emilia, zona Porta Santa Croce, da uno dei mezzi pubblici che tutti i giorni porta gli studenti da Rubiera a Reggio Emilia. Ma l'autobus lo ha schiacciato: steso per terra in una pozza di sangue, è stato soccorso dagli infermieri delle ambulanze giunte sul posto ma una volta in ospedale dopo solo due ore è deceduto. Secondo le prime ricostruzioni tutte da accertare, l'autista del mezzo non lo avrebbe visto mentre faceva manovra. Adesso è cominciata l'indagine delle autorità sul tragico incidente mortale. 

Sono intanto emersi dettagli sulle cause della morte del ragazzo. Sembra infatti che il giovane sia rimasto impigliato con il suo zaino alle porte del mezzo, quindi è caduto ed è stato travolto dal bus, tutto questo mentre l'autista non si sarebbe accorto di nulla. Non è dunque stato investito dal mezzo in manovra come si era detto in un primo momento: anche lui come gli altri ragazzi era salito a Rubiera destinazione Reggio Emilia dove frequentava l'istituto tecnico Scaruffi-Levi.

© Riproduzione Riservata.