BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CASO DI SARNO/ Il giudice dice no alla richiesta di Napolitano di scarcerazione

Il giudice di turno ha respinto la richiesta di Giorgio Napolitano di concedere a Vincenzo Di Sarno, il detenuto malato di tumore, la sospensione della pena. Ecco cosa è successo

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

No al capo dello Stato: il detenuto Vincenzo Di Sarno non sarà scarcerato nonostante la richiesta di grazia di Giorgio Napolitano. Come  si sa il Di Sarno aveva lanciato nei giorni scorsi un drammatico messaggio dai contenuti polemici: malato di tumore al midollo, aveva chiesto a Napolitano che gli concedesse l'eutanasia. Era intervenuto il presidente della Repubblica auspicando un provvedimento di sospensione della pena con intenzione di far partire una procedura di grazia per le sue gravi condizioni di salute. Ma il magistrato di turno ha rigettato la richiesta di sospensione della pena. Di Sarno si trova nel carcere di Poggioreale da quattro anni condannato a sedici anni di detenzione per aver ucciso un extra comunitario durante una lite. Ha già subito due interventi chirurgici ma il tumore è ancora lì. 

© Riproduzione Riservata.