BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 2 gennaio si celebra San Basilio Magno, dottore della Chiesa

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

In quegli anni l'eresia ariana andava diffondendosi in Oriente con l'appoggio dell'imperatore Valente e Basilio si prodigò per affermare la vera fede, ma l'imperatore, pur senza mai ricorrere alla violenza, cercò di dissuaderlo privandolo di parte della sua diocesi. Il vescovo però non si arrese, nonostante neppure dal papa giungesse un incoraggiamento e una presa di posizione decisa e pubblicò un trattato sullo Spirito Santo che stabiliva il dogma della Trinità. Il travaglio di Basilio terminò nel 378 quando Valente morì in guerra e salì al trono Teodosio il Grande che ristabilì la libertà religiosa. Il suo ultimo atto come vescovo fu la proposta di nominare Gregorio Nazianzeno vescovo di Costantinopoli, quindi morì il 1° gennaio del 379.Basilio ci ha lasciato una raccolta epistolare composta di oltre trecento lettere in cui traspare la sua dottrina e la travagliata storia della Chiesa in quegli anni. Numerose furono anche le sue opere letterarie redatte in greco con uno stile classico. Il santo è commemorato nel Martiriologio Romano il 1° gennaio, giorno in cui lo festeggiano i fedeli di religione ortodossa, mentre la memoria liturgica per protestanti e cattolici viene celebrata il giorno seguente insieme a quella di Gregorio.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.