BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 31 gennaio si festeggia San Giovanni Bosco

Pubblicazione:venerdì 31 gennaio 2014

San Giovanni Bosco San Giovanni Bosco

Nel 1841, anno in cui lasciò il seminario, divenne sacerdote nella Cappella dell'Arcivescovado a Torino e, successivamente, entrò nel "Convitto Ecclesiastico di San Francesco d’Assisi di Torino". Giovanni rimase in questo Convitto per tre anni. Al termine di questo periodo Giovanni Bosco andò in giro per le strade di Torino a cercare ragazzi e bambini che non vivevano in agiatezza per aiutarli a non gettare alle ortiche la propria vita. Prendeva dunque con se tutti quei ragazzini che, nonostante la tenera età, erano già costretti a lavorare. In seguito si recò presso le carceri in cui erano imprigionati ragazzi dai dodici ai diciotto anni e rimase impressionato dalle condizioni disumane in cui questi vivevano. Giovanni si fece dunque promettere da questi poveri ragazzi che, una volta scontata la loro pena e tornati in libertà, sarebbero andati da lui. Nel 1844 Don Bosco annunciò che l'Oratorio sarebbe stato trasferito al Rifugio, un posto in cui si trovavano alcune ragazze una volta destinate alla prostituzione. Dopo un periodo non facile Giovanni riuscì a portare i suoi ragazzi a Pinardi a Valdocco. Qui ebbero inizio tutta una serie di iniziative come la scuola di musica e di canto, le scuole serali, i laboratori. Nel 1854 Giovanni fece nascere la "Società Salesiana".

Diciotto anni dopo Giovanni fondò, insieme a Maria Domenica Mazzarello (anch'essa futura santa) l'istituto delle "Figlie di Maria Ausiliatrice". Questa struttura aveva come obiettivo quello di educare, così come avveniva nella "Società Salesiana", non solo i ragazzi, ma anche le giovani donne. Queste le sue opere fondamentali. Opere che, alla sua morte (avvenuta nella mattinata del 31 gennaio del 1888) lo fecero diventare uno dei più grandi esempi di quella chiesa militante, fatta di uomini di chiesa poco disposti a star seduti nella parrocchia e fermamente convinti che il vero cristiano aiuta fattivamente gli altri, che così tanto bene ha fatto in giro per il mondo e così tanti riconoscimenti ha ricevuto anche da parte delle realtà non cristiane. San Giovanni Bosco venne sepolto nell'Istituto salesiano "Valsalice", nei terreni piemontesi. In seguito alla beatificazione (avvenuta il 2 giugno del 1929 per mano di Papa Pio XI) i suoi resti vennero trasferiti nel santuario di Maria Ausiliatrice. Don Bosco divenne santo il primo aprile del 1934, nel giorno di Pasqua.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.