BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Gotti Tedeschi: l'ultima idea contro la vita? "Suicidare" gli anziani

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Ecco la grandezza del male, confondere il bene. Ecco la grandezza del relativismo e nichilismo: considerare la sacralità del valore umano secondo i mezzi economici disponibili. E ciò è evidente se l’etica è relativa nel tempo e nello spazio.

L’etica relativa insegna che se ci sono troppi vecchi non mantenibili, questi vanno soppressi per il bene dell’umanità. E così la nuova etica a orientamento socioeconomico suggestiona, o spegne, la coscienza individuale privata verso una più pubblica. La nuova bioetica relativista si appresta a fare salti importanti, dopo aver già risolto il problema antropologico, negando l’origine di creatura dell’uomo. Lo potrà fare negando leggi naturali, accettando la “selezione”, confondendo fini e mezzi, ecc. Magari con l’aiuto di qualche autorità morale che accetti il concetto di bene superiore pubblico verso quello privato e accetti una coscienza privata libera da superstizioni e da ipocrisie egoistiche. L’egoismo può diventare così il vero peccato, più del rispetto assoluto della vita umana, se si paventasse il rischio di povertà, fame, miseria.

Si pensi infatti a un annuncio del tipo: “Quante vite si potrebbero salvare se non si dovessero sostenere i costi dei vecchi...”. Son tanti anni che cerco di spiegare concettualmente e tecnicamente che il crollo delle nascite provoca l’impossibilità di sostenere il costo degli anziani usciti dal ciclo produttivo, quando la soluzione sta nel riprendere lo sviluppo naturale delle nascite, interrotto grazie alle teorie neomalthusiane negli anni Settanta. Quante volte ho cercato di spiegare che controllando le nascite si sarebbe arrivati e dover controllare anche le morti? Ma questo era un tabù. Affrontandolo, secondo l’insegnamento dei Papi e il magistero della Chiesa, mi è costato molto caro. Possiamo attenderci una nuova Enciclica sul valore della vita e della morte? Che ricordi che la morte è passaggio alla vita eterna?

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
08/01/2014 - Il suicidio è terribile volente o no (claudia mazzola)

Stamane ho saputo che un conoscente, farmacista 55 anni, per i debiti si è buttato sotto un treno, lascia moglie e 5 figli. Qualcuno ci insegni ad amare la vita.

 
08/01/2014 - Ah gli scrittori di fantascienza... (Corrado Rizzi)

Se volete sapere come funzionerà tecnicamente basterà leggere "Paria dei cieli" di I. Asimov. Lui lo ha immaginato tra decine di migliaia di anni, purtroppo ne saranno passati poche decine