BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RAGAZZO OBESO VIOLENTATO/ Quando i complici sono peggio dei violenti

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

L’indifferenza, il non senso, fatto più colpevole da una consapevolezza, da strumenti di informazione e comunicazione oggi alla portata di tutti. Pare che il bullismo si autogeneri dalle chiacchiere sui bulli, che l’imitazione e la ricerca di un oltre che “spacchi” superino ogni riflessione. E allora non restano che due soluzioni: pene severe, severissime, altro che comprensione. Carcere, certo, per i maggiorenni, ma soprattutto duro lavoro ai servizi sociali, e sotto stretto controllo. E poi educazione: è il compito più arduo, la scommessa più incerta, ma l’unica che può pagare, alla distanza. Ricordare a questi ragazzini e a quelli come loro cosa significa essere uomini. Perché Vincenzo possa camminare per strada sicuro, tornare a sperare, e volersi bene.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
10/10/2014 - Non ci sono buoni, solo cattivi (claudia mazzola)

Cosa posso fare per Vincenzo? Non lo so. L'esperienza ti fa, mi insegnano, ora lui cosa avrà imparato? Spero che qualcuno abbia tenerezza per lui e lo abbracci tanto anche per me.