BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SAPORI DI CALABRIA/ L'anona, quel frutto "un po' banana, un po' mango" che cura i tumori

anona calabra anona calabra

E che dire del caciocavallo di Ciminà (Azienda Agricola Romano Anna di Ciminà – tel. 0964334166), della carne di podolica che è tenera quanto una piemontese, del caffè Bianco (un liquore storico calabrese prodotto da Incal di Molochio – tel. 0966625002), del pane di segale di Cànolo da abbinare alla 'nduja, della confetttura di prugne di Terranova Sappo Minulio (Cooperativa Agricola Terranova – tel. 3388434119) o di quella di kiwi gialli, senza dimenticare il peperoncino ed il bergamotto? Addirittura ho saputo che il maestro Muti, dopo averlo scoperto, lo usa abitualmente perché il suo profumo è intrigante e vero come una musica. Be’ questa è la Calabria che ho visto una sera di ottobre coi miei occhi.

Entusiasmo, gente che ha voglia di fare, prodotti unici nel senso letterale del termine. Cosa c'entra tutto questo con l'Expo? Solo chi sa fare squadra ed ha coscienza di ciò che possiede vince; tutti gli altri potranno solo riempire dei vuoti senza una meta, senza un'idea. L'idea della Calabria vista da Reggio, invece, mi è molto chiara, e buona. Venite a Golosaria (www.golosaria.it): rimarrete stupiti come lo sono rimasto io, da questa anteprima fantastica.

© Riproduzione Riservata.