BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCIOPERO/ Oggi, le agitazioni sindacali in programma (22 ottobre 2014, ore 10.50)

Gli scioperi di oggi, mercoledì 22 ottobre 2014. Andiamo a vedere nel dettaglio le agitazioni organizzate dai sindacati in programma in Italia nella giornata odierna

(Infophoto) (Infophoto)

SCIOPERO, LE AGITAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA OGGI MERCOLEDI' 22 OTTOBRE 2014 - A livello nazionale troviamo l’agitazione indetta da Ugl che coinvolge il personale dell’azienda elettrica Saipem SpA: i lavoratori che aderiscono si asterranno dalle prestazioni straordinarie e aggiuntive. È stata invece revocata l’agitazione dei dipendenti del turismo, commercio e servizio di Bologna e provincia: i sindacati Uiltucs e Uil hanno fatto un passo indietro. È in corso ad Alessandria lo sciopero del personale del Trasporto pubblico locale cittadino di Arfea Spa: astensione dal lavoro straordinario secondo quanto indetto da Faisa-Cisal. Ecco dunque la dimostrazione degli operatori di Telecom Italia delle Marche che si fermano negli ultimi 90 minuti del turno più blocco straordinario secondo le indicazioni di Snater. E ancora, sempre in casa Telecom Italia, il personale access di Roma e Lazio incrocia le braccia nelle ultime due ore del turno (più blocco straordinario).

SCIOPERO, LE AGITAZIONI SINDACALI IN PROGRAMMA OGGI MARTEDI' 21 OTTOBRE 2014 - Iniziamo il resoconto degli scioperi di oggi in Italia dando notizia di due proteste – in modalità differita – in corso a Cosenza e Pompei. La prima vede protagonista il personale del Trasporto pubblico locale del Consorzio Autolinee srl; secondo le indicazioni di Fit-Cisl, Ugl, Faisa-Cisal i lavoratori incroceranno le braccia dalle 8.00 alle 12.00. Passando invece all’agitazione campana, questa è stata indetta da Fp-Cisl e coinvolge il personale Aspide della Casa di Riposo Carmine Borrelli, che si fermerà per l’intera giornata di oggi. A livello nazionale troviamo dunque la dimostrazione voluta da Ugl che interessa il personale dell’azienda elettrica Saipem SpA, i cui addetti si asterranno dalla prestazioni straordinarie e aggiuntive. Nel medesimo campo troviamo lo sciopero (astensione dalla prestazioni straordinarie e aggiuntive) del personale di Eni SpA. È stato invece revocata a Bolzano la protesta che avrebbe dovuto coinvolgere il personale di Poste Italiane addetto ai settore mercati privati e servizi postali; i sindacati Slc-Gwk/Cgil-Agb sono tornate sui propri passi. E sempre in casa Poste Italiane, in Sicilia il personale che aderisce a Slc-Cgil si astiene dalle prestazioni straordinarie e aggiuntiv.  

© Riproduzione Riservata.