BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GENITORE CONDANNATO/ Mandò la figlia di quattro anni a comprare le patatine: abbandono di minore

Pubblicazione:

foto: Infophoto  foto: Infophoto

Ha mandato la figlia di quattro anni da sola a comprare le patatine ed è stato condannato per abbandono di minore. È successo a Verbania, sul Lago Maggiore nell’estate del 2011. Un passante, in quell’occasione, ha visto la piccola per strada confusa che ripeteva ad alta voce l’indirizzo dell’abitazione del padre. Così l’ha portata in una panetteria e ha chiamato la polizia, che è riuscita a risalire all’abitazione grazie ad un vicino di casa del genitore. Il padre è stato trovato dalla polizia intento a mettersi a tavola a mangiare. Il genitore non ha dato l’allarme, ma ha chiamato la ex moglie, che vive in un paese in collina, e la donna spaventata ha quindi chiamato la polizia. Adesso l’uomo dovrà scontare quattro mesi di pena e pagare un risarcimento di 1000 euro per la figlia. La madre della piccola è stata invece assolta. All’uomo era stata tolta infatti la potestà genitoriale. La madre ha spiegato ai giudici Claudio Michelacci e Anna Maria Rossi che in quel periodo si stava riavvicinando al suo ex e gliela affidava di tanto in tanto. (Serena Marotta)



© Riproduzione Riservata.