BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAPA FRANCESCO/ Congregazione per il clero: ecco in cosa consiste essere preti

Nel suo discorso ai partecipanti all'assemblea plenaria per il clero, il Papa ha ricordato i punti fondamentali di cosa significhi essere un sacerdote, ecco cosa ha detto

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Papa Francesco ha oggi tenuto un discorso ai partecipanti all'assemblea plenaria per il clero, in cui ha sottolineato in che cosa consista essere un sacerdote. "Ogni vocazione è per la missione e la missione dei ministri ordinati è l'evangelizzazione, in ogni sua forma" ha detto, aggiungendo che si tratta  di "essere preti, non limitarsi a fare i preti" con la coscienza che la vita di un sacerdote è evangelizzare ancora prima di fare opere. Bergoglio ha toccato temi come vocazione, formazione ed evangelizzazione: "una vocazione curata mediante una permanente formazione, nella comunione, diviene un potente strumento di evangelizzazione, al servizio del popolo di Dio". A proposito di vocazione, ha detto che il singolo non è padrone di questa sua vocazione ma amministra un dono fattogli da Dio per il bene di tutti. La formazione invece è compito di chi ha responsabilità nella Chiesa, definita una esperienza discepolare che avvicina a Cristo e permette di conformarsi sempre più a Lui. "La formazione iniziale e quella permanente vengono distinte perché richiedono modalità e tempi diversi, ma sono le due metà di una sola realtà, la vita del discepolo chierico, innamorato del suo Signore e costantemente alla sua sequela" ha spiegato. Quindi la vocazione ha uno scopo preciso: l'evangelizzazione. Essa parte dall'essere e si traduce in un fare. Francesco ha quindi ricordato che i sacerdoti sono uniti in una fraternità sacramentale e  la prima forma di evangelizzazione è testimoniare la fraternità di comunione fra di loro e il loro vescovo. 

© Riproduzione Riservata.