BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAPA FRANCESCO/ Omelia di Santa Marta: la nostra resistenza alla salvezza di Gesù

I capi del popolo, i dirigenti, rifiutano la salvezza di Gesù perché preferiscono farsela da soli. Il riassunto dell'omelia tenuta da Papa Francesco oggi a Santa Marta

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

"Se a Tiro e a Sidone fossero avvenuti i prodigi che avvennero in mezzo a voi già da tempo si sarebbero convertite": sono le parole di Gesù nel passo di vangelo commentato oggi dal Papa durante l'omelia di Casa Santa Marta.  In queste parole, ha detto, è racchiusa tutta la storia della salvezza. Prima hanno rifiutato e ucciso i profeti, poi Gesù: questo è il dramma alla resistenza dal voler essere salvati. A volere così sono i capi del popolo, ha aggiunto, la "classe dirigente" che chiude le porte al modo con cui Dio vuole salvarci. "E così si capiscono i dialoghi forti di Gesù con la classe dirigente del suo tempo: litigano, lo mettono alla prova, gli tendono trappole per vedere se cade, perché è la resistenza a essere salvati. Gesù dice loro: 'Ma, io non vi capisco! Voi siete come quei bambini: vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato; vi abbiamo cantato un lamento e non avete pianto. Ma cosa volete?'; 'Vogliamo fare la salvezza a modo nostro!'. E' sempre questa chiusura al modo di Dio" ha detto. Loro, ha poi detto, credono solo nei precetti da loro creati, credono nei sacrifici, credono in un sistema ben ordinato. Ognuno di noi si porta dentro il dramma della resistenza alla salvezza di Cristo: "come voglio io essere salvato? A modo mio? Al modo di una spiritualità, che è buona, che mi fa bene, ma che è fissa, ha tutto chiaro e non c'è rischio? O al modo divino, cioè sulla strada di Gesù che sempre ci sorprende, che sempre ci apre le porte a quel mistero dell'Onnipotenza di Dio, che è la misericordia e il perdono?". Il popolo credente, ha poi spiegato, invece capisce e accetta la salvezza che Gesù sta portando e così oggi noi dobbiamo chiederci: io resisto alla salvezza di Gesù?

© Riproduzione Riservata.