BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCUOLA/ Rifiutata perché autistica, il Tar obbliga la riammissione

Potrà andare a scuola la ragazza autistica di 17 anni la cui iscrizione era stata inizialmente rifiutata dal preside dell’Istituto Superiore di Stato "Giuseppe Greggiati" di Ostiglia

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Potrà andare a scuola la ragazza autistica di diciassette anni la cui iscrizione era stata inizialmente rifiutata dal preside dell'Istituto Superiore di Stato "Giuseppe Greggiati" di Ostiglia, in provincia di Mantova. Il Tar di Brescia ha infatti accolto il ricorso dei genitori di Sara, sospendendo la decisione del dirigente scolastico e stabilendo il graduale inserimento della diciassettenne nella scuola. "Il ricorso era un atto dovuto poiché si trattava di un’ingiustizia troppo evidente - ha detto la madre della ragazza, le cui parole sono riportate da Il Fatto Quotidiano - L'ho fatto per Sara, ma anche per quelle famiglie, e sono tantissime, che ogni giorno si devono scontrare con questi problemi, con queste discriminazioni". Al momento dell'iscrizione, i genitori avevano presentato un dettagliato progetto di inserimento, a costo zero per la scuola e già utilizzato in altri istituti frequentati da Sara: nonostante ciò, il preside aveva comunque respinto l’iscrizione per l'assenza di spazi idonei per la gestione di un caso come quello della ragazza. Il Tar ha però obbligato la scuola alla riammissione, sottolineando che il percorso illustrato dai genitori "merita di essere valorizzato".

© Riproduzione Riservata.