BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Il 30 ottobre si celebra San Germano

Il 30 ottobre di ogni anno la Chiesa romana celebra San Germano di Capua, vissuto nel quinto secolo, che si prodigò per arginare lo scisma messo in atto da Acacio nelle terre orientali.

(Infophoto) (Infophoto)

SANTO DEL GIORNO: SAN GERMANO (30 OTTOBRE 2014) - Il giorno 30 di ottobre di ogni la Santa Chiesa Cattolica Romana, festeggia e ricorda tra i tanti uomini che si sono distinti per le proprie qualità, la figura di San Germano di Capua, che è stato un religioso particolarmente apprezzato divenuto anche vescovo della città di Capua. San Germano di Capua, stando ad alcune ricostruzioni storiche, dovrebbe essere nato nel corso del quinto secolo dopo la nascita di Gesù Cristo nella cittadina di Capua, che si trova nell’attuale provincia di Caserta nella regione Campania. San Germano di Capua è originario di una famiglia molto benestante, proprietaria di diverse terre e ricchezze. Nonostante non si conosca pressoché nulla dell’infanzia del Santo, è praticamente certo che ad un certo punto della propria vita si sia reso conto della propria vocazione, tant’è che decise di spogliarsi di ogni bene terreno, donandolo alle persone che avevano bisogno di un aiuto concreto per sopravvivere. Decise di diventare un Servitore di Dio e dopo una lunga carriera ecclesiastica, nell’anno 516, venne eletto ad un ruolo di grande responsabilità nei confronti della comunità cristiana presente a Capua, diventandone il vescovo. Ci sono documenti storici risalenti al periodo che dimostrano come San Germano di Capua fosse tenuto in grande considerazione e come abbia avuto la fortuna di conoscere un uomo straordinario come San Benedetto. A rimarcare la grande considerazione che c’era nei riguardi di San Germano di Capua, il Papa decise di inviarlo nel 519 presso la città di Costantinopoli alla scopo di mediare con la chiesa orientale e cercare di mettere argine allo scisma che si era consumato con il patriarca Acacio che come viene ricordato nei libri di storia, fu fatto oggetto di scomunica. Uno scisma che era nato su questioni prettamente teologiche sulla natura di Gesù Cristo. Nello specifico Acacio riteneva che Gesù Cristo avesse soltanto natura divina mentre invece al Chiesa di Roma era concorde nel ritenere che avesse sia natura umana e che divina. Stando a quanto emerge da alcuni documenti storici, pare che l’opera di riconciliazione che vide tra i protagonisti anche San Germano di Capua, ebbe un certo successo in quanto portò i vescovi orientale a riconoscere la tesi di Roma. Ci sono alcune leggende rispetto alla vita di San Germano di Capua e per la precisione quella in cui si racconta della liberazione dal purgatorio che il vescovo ottenne per un diacono e soprattutto il fatto che San Benedetto avrebbe visto, nel momento della morte di San Germano di Capua, degli Angeli del Signore che portavano in cielo la sua anima. Il corpo di San Germano è stato sepolto a Capua e per la precisione nella Chiesa di Santo Stefano per poi essere trasferito a Cassino. In seguito ai bombardamenti della seconda guerra mondiale le reliquie del Santo furono portate in diverse zone d’Italia e non solo. Come detto, la ricorrenza di San Germano di Capua è stata fissato nel calendario romano nel giorno 30 ottobre.

© Riproduzione Riservata.