BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ANTONIO RAZZI/ In Corea del Nord non ci sono i lager, l'ex detenuto mente

Pubblicazione:martedì 7 ottobre 2014

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Razzi show al programma radio La zanzara su Radio 24, qualcosa che neanche Crozza riuscirebbe a immaginarsi. Parlando dell'ex detenuto nord coreano nato e vissuto in un lager da cui poi  è riuscito a fuggire, ha detto che si tratta di "balle": i lager nella Corea del nord non esistono, c'erano negli anni quaranta ma io che in Corea del nord ci vado da sette anni non ne ho mai visti. Dichiarazioni che ovviamente fanno più ridere che arrabbiare, visto che tutto il mondo come denunciato più volte sa delle terribili condizioni in cui vivono i coreani del nord, sottoposti a uno dei regimi più sanguinari e intolleranti della storia. A proposito del libro da poco pubblicato da un ex detenuto in un lager, Shin Dong-hyuk, ha aggiunto che è solo un modo per fare soldi alle spalle della gente ma è tutta roba inventata: "La gente abbocca e compra i libri, questo ha imparato la furbizia. Io il libro non lo compro". Ha poi mandato i suoi auguri personali al dittatore coreano Kim Yong-un,  che da qualche tempo sarebbe ricoverato in ospedale per un problema alle caviglie: gli faccio tantissimi auguri di pronta guarigione, ha detto, per il bene del suo paese spero si rimetta presto.



© Riproduzione Riservata.