BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Paolo e Pina, murati in casa per non essere sfrattati: dov'è la giustizia?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Facciamo un altro esempio. Si sostiene una linea di microcredito per la ripresa della attività agricola, ma la rete solidale deve progettare l’innovazione delle linee di prodotto al fine di rendere produttiva l’azienda. Magari questo comporta avere reti solidali nella commercializzazione o nei consorzi che danno sementi, concimi, macchinari.

L’istituzione oggi è di fronte alle crescenti nuove povertà, con i mezzi che ha deve farvi fronte, allora bisogna che si passi dal voler assistere i poveri con servizi pubblici al sostenere la rete solidale con strumenti di servizio. Si scoprirà che con il privato sociale alleato si ottengono risultati spendendo meno. Ma soprattutto si supera la logica assistenzialista e si difende la dignità delle persone.

Ma adesso siamo al punto cruciale: il movimento dei forconi si sente di diventare anche rete solidale?   

Questa può essere la questione sollevata da Papa Francesco, quando ha detto che i poveri sono la priorità: gli danno del comunista per questo suo dire, ma queste cose sono le cose di Cristo. Ecco da dove viene il tema della rete solidale: si lotta per e con amore, e non contro i nemici per un diritto che diventa unilaterale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.