BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

OMICIDIO-SUICIDIO/ Latina, agente di polizia penitenziaria uccide la moglie e si toglie la vita

È tragedia a Cisterna di Latina, dove nel tardo pomeriggio di oggi un agente della polizia penitenziaria ha sparato alla moglie e poi si è tolto la vita.

foto: Infophotofoto: Infophoto

Tragedia a Cisterna di Latina, dove nel tardo pomeriggio di oggi un agente della polizia penitenziaria, originario della provincia di Messina, ha sparato alla moglie e poi si è tolto la vita. All’origine del gesto forse dissapori all’interno della coppia, che lascia due figli di sei e sette anni. Antonio Grasso, 38enne, lavorava presso il carcere di Velletri e, secondo le prime indagini, avrebbe sparato con la pistola d’ordinanza per uccidere la moglie, Tiziana Zaccari, di 35 anni. L’omicidio-suicidio è avvenuto in una palazzina di via Machiavelli, vicino il centro cittadino. Al momento la polizia scientifica sta effettuando i rilievi nell’appartamento. (Serena Marotta)

© Riproduzione Riservata.