BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALLUVIONE CHIAVARI / Allerta meteo prorogata in Liguria, morti i due dispersi: ottanta militari dell'esercito nelle zone colpite (11 novembre 2014)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

foto: Infophoto  foto: Infophoto

ALLUVIONE CHIAVARI, ALLERTA METEO IN LIGURIA: 80 MILITARI NELLE ZONE COLPITE (OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - La Giunta della Regione Liguria e il presidente Claudio Burlando hanno espresso il loro cordoglio per la tragedia che si è consumata, la notte scorsa, a Leivi a causa della frana che ha colpito la casa e ucciso Carlo Arminise e Franca Iaccino, una coppia di coniugi. "Non esistono parole per lenire il dolore di una tragedia come questa e vogliamo esprimerla ai familiari delle vittime e alla comunità di Leivi, insieme con la nostra vicinanza", scrive la Regione. Alle 19 circa ottanta militari dell’esercito sono al lavoro nella provincia di Genova su richiesta della Prefettura per l’emergenza maltempo. I militari stanno intervenendo a Chiavari, Cogorno e Carasco. A Borzonasca e a Mezzanego ci sono stati degli sfollati a causa delle frane che minacciano le abitazioni. L’alluvione che ha colpito Chiavari ha creato disagi anche allo stadio comunale dove gioca l’Entella. La protezione civile della Regione Liguria ha prolungato lo stato di allerta 2, grado di massima allerta, sino alle 15 di domani. Le scuole resteranno chiuse nelle zone esondabili. Scuole, centri sportivi e ricreativi saranno chiusi anche nel comune di Taggia.

ALLUVIONE CHIAVARI, ALLERTA METEO IN LIGURIA: TROVATO UN MORTO A LEIVI OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - Tigullio in emergenza rossa per il maltempo: le abbondanti piogge hanno ucciso due anziani signori, travolti da una frana in località Leivi, poco distante da Chiavari. Carlo Arminise e Franca Iaccino hanno perso la vita nella loro abitazione: i due coniugi sono stati ritrovati pochi minuti fa dai soccorritori. Il pubblico ministero Biagio Mazzeo ha aperto un’indagine per omicidio colposo in seguito al ritrovamento delle due vittime. A Chiavari, Lavagna e in tutto il Tigullio rimane altissime l’allerta, così anche sul versante di Ponente, con Sanremo che vedrà domani tutte le scuole chiuse. E il maltempo non risparmia altre zone dello Stivale: rischio idraulico e idrogeologico anche nel nord ovest della Lombardia, comprese le province di Como, Lecco, Sondrio e Varese. La Regione ha emesso un avviso di criticità elevata, con particolare attenzione all'evoluzione della situazione attorno al lago Maggiore. In una nota Palazzo Lombardia, consiglia nelle zone a rischio di intensificare il “monitoraggio e l'attuazione di tutte le misure previste nella Pianificazione di Emergenza locale e/o specifica”.

ALLUVIONE CHIAVARI, ALLERTA METEO IN LIGURIA: TROVATO UN MORTO A LEIVI OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - Dopo ore di disperate ricerche tra fango e detriti, i soccorritori hanno trovato due corpi senza vita nei pressi di Leivi. Mancavano infatti all’appello due coniugi – Carlo Arminise 73 anni e la moglie Franca Iaccino, di 69 –, dati per dispersi e ora morti. L’abitazione della coppia è stata completamente sommersa da una frana che nella notte si è verificata tra Leivi e Carasco, in località Val Fontanabuona. La procura di Genova, nelle prossime ore, aprirà un'inchiesta per disastro colposo per l'alluvione che ha colpito il Tigullio.

 ALLUVIONE CHIAVARI, ALLERTA METEO IN LIGURIA: DOMANI SCUOLE CHIUSE IN DIVERSI COMUNI OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - Il Tigullio è in ginocchio, ma il maltempo non lascia tregua: la protezione civile ha prorogato lo stato di allerta 2 fino alle 15.00 di domani, mercoledì 12 novembre. Le violenti e abbondanti precipitazioni hanno causato allagamenti, smottamenti e frane: al momento, oltre a danni vigentissimi, non si registrano vittime, anche se continuano a rimanere dispersi due anziani coniugi (Carlo Armise e Franca Iaccino) la cui abitazioni sulle alture di Leivi, poco distante da Chiavari, è stata sommersa da una frana. Le operazioni di recupero continuano, ma sono rese difficilissime dal muro di fango e detriti. Fango e detriti che riempiono le strade anche di Lavagna, che insieme a Chiavari sono i centri maggiormente alluvionati. Prosegue costantemente il monitoraggio del territorio  e la sua messa in sicurezza per quanto possibile da parte di Protezione Civile, tecnici comunali, polizia municipale e volontari. Domani scuole chiuse in gran parte della regione colpita (Lavagna, Chiavari, Rapallo, Genova, Sanremo tra i tanti comuni). Nel frattempo continuano gli appelli di Claudio Burlando, governatore della Liguria, al governo: “Servono subito i soldi, altrimenti questa regione non la ritiriamo su c’è bisogno di almeno 150-200 milioni subito per ridare una speranza alle persone colpite un mese fa a Genova e ora nel Tigullio. Anche questa volta ci sono situazioni molto gravi diffuse ovunque, da Chiavari a Lavagna e nell’entroterra. Stiamo esortando i comuni a intervenire subito per le emergenze, cosa altro potremmo fare? L’alternativa è lasciare le famiglie lì senza casa, i negozi sfondati e le strade interrotte”.

ALLUVIONE CHIAVARI, ALLERTA METEO IN LIGURIA: NEL TIGULLIO SI CERCANO VOLONTARI (OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - Un violento nubifragio si è abbattuto nelle ultime ore sul Tigullio e nell'entroterra, lasciando senza acqua potabile il comune di Chiavari per problemi all'acquedotto. Lo ha fatto sapere il sindaco Roberto Levaggi parlando con Raffaella Paita, responsabile della Protezione civile ligure. In seguito alla situazione di emergenza causata dall'alluvione nella zona del Tigullio, in particolare nelle località di Chiavari e Lavagna, Legambiente Liguria fa sapere che è stata contattata la Protezione Civile Nazionale per attivare volontari di Legambiente che prestino servizio nelle zone colpite. Chiunque sia interessato può contattare il numero telefonico 329.2337977. I volontari, si legge ancora, saranno messi direttamente in contatto con la Protezione Civile di Lavagna.

ALLERTA METEO, MALTEMPO: ALLARME IN LIGURIA, DUE DISPERSI. L'APPELLO DI BURLANDO AL GOVERNO (OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - L'allerta meteo in Liguria è stato prolungato fino alle 15 di domani mercoledì. Le acque nei centri maggiormente colpiti come Chiavari si sono ritirate e adesso si fa la conta dei danni. Vista la situazione oltre alla Protezione civile già nella zona a breve arriveranno anche reparti dell'esercito ad aiutare la popolazione. I danni maggiori nel centro cittadino dove si trovano i negozi, tutti allagati e sommersi dal fango. Restano chiusi i caselli autostradali di Chiavari e Lavagna mentre risultano ancora dispersi Carlo Armise di 73 anni e la moglie Franca Iaccino di 69, la cui casa sulle alture di Leivi è stata sommersa da una frana. 

ALLERTA METEO, MALTEMPO: ALLARME IN LIGURIA, DUE DISPERSI. L'APPELLO DI BURLANDO AL GOVERNO (OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - Situazione drammatica nel Tigullio, alluvionato e piegato nuovamente dal maltempo. Chiavari e Lavagna sono le zone dove l’emergenza è più alta: allagamenti, frane e smottamenti sono il desolante paesaggio e conseguenza della bomba d’acqua che ha rimesso in ginocchio una terra già ferita. Protezione civile, vigili del fuoco e forze dell’ordine lavorano insieme per garantire la messa in sicurezza del territorio ed evitare anche deplorevoli episodi di sciacallaggio. A Chiavari, per esempio, è arrivato anche l'esercito. Due donne (di cui una incinta salvate in extremis) e due anziani coniugi dispersi a Leivi in seguito a una frana. Il governatore della Liguria, Claudio Burlando, ai microfoni di Sky, ha lanciato un appello al ministro dell’Ambiente Galletti: “Faccio un appello al Governo a darci risposta significative e urgenti: se non si dà una mano a imprese e famiglie le attività economiche non riaprono. Noi abbiamo dato fondo alle nostre risorse con 50 milioni. A Galletti dico: non facciamo giochetti”. Nel frattempo sono stati resi noti i nomi dei signori dispersi: si tratta di Carlo Arminise, 73 anni, e Franca Iaccino, 69. Forti criticità a Pra’, dove è stata evacuata una palazzina a rischio crollo, e a Cogoleto, allagata in larghissima parte. 

ALLERTA METEO, MALTEMPO: ALLARME IN LIGURIA, DUE DISPERSI. IL SINDACO DI LEIVI: IMPOSSIBILE CHE SIANO VIVI (OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - "Impossibile che siano vivi”. Il sindaco di Leivi (paesino sulle alture di Chiavari), Vittorio Centanaro, non ha speranze per i due coniugi, la cui abitazione è stata travolta dalla frana provocata dalla bomba d’acqua caduta in queste ore su Chiavari, Lavagna e territori attigui. Mentre sono state tratte in salvo le due persone intrappolate nella loro casa di Carusco a causa di uno smottamento, per gli anziani la situazione è disperata e si teme ormai il peggio. Come riporta IlSecoloXIX, la nuova dei due dispersi si è appellata al primo cittadino per avere notizie dei suoi parenti: vigili del fuoco e protezione civile sono al lavoro, ma il fango ha completamente sommerso la casa, impedendo ai soccorritori di penetrare nell’ammasso di terreno e detriti. Continua a rimanere alto lo stato di allerta meteo su tutta la Liguria: fino alla mezzanotte sarà emergenza di livello 1 sui bacini di Ponente, da Ventimiglia a Noli, mentre è fissata al livello 2 sul resto del territori regionale.

ALLERTA METEO, MALTEMPO: ALLARME IN LIGURIA: ALLAGAMENTI A CHIAVARI, DUE DISPERSI. EMERGENZA A PARMA PER ESONDAZIONE TARO (OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - È emergenza rossa in Liguria, Toscana ed Emilia Romagna per le violenti e abbondanti precipitazioni delle ultime ore. A Chiavari e Carrara è stata una notte di paura: le due cittadine sono state colpite da una bomba d’acqua che ha trasformato le strade in fiumi di fango, causando frane e smottamenti e forse mietendo anche delle vittime (al momento sono due i dispersi a Leivi). Di seguito postiamo un video tratto da Youreporter che mostra la drammatica situazione a Chiavari, che come Lavagna è completamente allagata. Protezione civile, vigili del fuoco e sommozzatori lavorano senza sosta servendosi anche di gommoni. Ma le piogge intense hanno colpito come detto anche l’Emilia Romagna e anche a Parma, vittima come Genova dell’alluvione del 9-13 ottobre, la paura è altissima a causa dell’innalzamento del fiume Taro. La Protezione civile della regione ha attivato alle 5 di questa mattina la fase di allerta per la piena: Parma e provincia (, Collecchio, Fontanellato, Fontevivo, Fornovo, Medesano, Noceto, Roccabianca, S.Secondo, Sissa e Trecasali) sono dunque in stato di massima allerta.

ALLERTA METEO, MALTEMPO: ALLARME IN LIGURIA: ALLAGAMENTI A CHIAVARI, DUE DISPERSI A LEIVI (OGGI 11 NOVEMBRE 2014) - Frane, allagamenti, dispersi. Un’altra notte di disagi e paura in Liguria. Pioggia intensa e temporali si sono abbattuti durante la notte nella regione sul levante ligure, in particolare sul Tigullio. Ieri sera, poco dopo le 22, un violento nubifragio si è abbattuto su Chiavari. Dopo trenta minuti il torrente Entella, lo Sturla e il rio Rupinario sono esondati quasi in contemporanea a Marasco e Chiavari. Le frane hanno avvolto tutto il territorio, interrompendo anche la ferrovia tra Chiavari e Zoagli. E ancora a Chiavari circa dieci persone sono state salvate dai sommozzatori dei vigili del fuoco con speciali gommoni da rafting. Una frana, intorno alla mezzanotte, ha colpito Marasco, dove – dopo due ore di ricerca – sono state ritrovate due donne che erano state date per disperse, di cui una incinta: le due donne stanno bene ma sono sotto shock. All’alba la situazione è critica nel chiavarese dove sono caduti oltre 200 mm di pioggia. Altri due dispersi risultano a causa di una seconda frana a Leivi. Una pioggia di sassi e fango, in via Monte Gazzo, ha travolto una villetta dove abitano presumibilmente una coppia di anziani, che risultano ancora dispersi. E ancora, all’alba, l’acqua lentamente è defluita dal centro storico di Chiavari, mentre il temporale si è spostato su Genova, dove il torrente Nervi è salito a livello di guardia. Intanto, anche per oggi, la protezione civile ha emesso un bollettino di criticità rossa “per rischio idrogeologico su gran parte della Liguria e, in Toscana, sul bacino del Magra, la Versilia e le isole dell’arcipelago toscano”. Allerta maltempo anche  «sul Piemonte meridionale e nord-orientale, su gran parte della Lombardia e sui settori occidentali emiliani e toscani, nonché sul Lazio settentrionale e sulla Sardegna meridionale» oltre che su «Friuli Venezia Giulia, sulla pianura occidentale lombarda e sulla pianura di Modena e Reggio Emilia». (Serena Marotta)



© Riproduzione Riservata.