BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

LA STRADA BELLA/ Il video della storia di CL, commenti e pareri

Il dvd La strada è bella che racconta i sessanta anni del movimento di Comunione e liberazione viene recensito su Il Giornale, ecco di cosa si tratta

Immagine di archivioImmagine di archivio

Nessun intento autocelebrativo, manierismi o eccessi: così il giornalista Maurizio Caverzan recensendo su Il Giornale il dvd che accompagna l'ultimo numero della rivista ufficiale del movimento di Comunione e liberazione, Tracce, dedicato ai sessant'anni di vita del movimento stesso. Parere che contrasta, come dice lo stesso Caverzan, con quello del poeta e giornalista Davide Rondoni che invece lo aveva definito "troppo liscio, televisivo, carino appunto". Per Caverzan invece è vincente la linea scelta dai curatori Roberrto Fontolan e Monica Maggioni,  "studenti, operatori sanitari, assistenti sociali, ingegneri, manutentori, inservienti, agricoltori alla mungitura delle vacche, giornalisti, semplici madri raccontano esperienze di carità, di condivisione, di volontariato, spesso in luoghi assai remoti. Descrivendo come la loro vita sia cambiata dopo essersi imbattuti nella scia di persone che hanno incontrato il Gius". Un dvd che, spiega Caverzan, è stato realizzato montando insieme 603 contributi video arrivati da 43 nazioni diverse. Un'idea che lo stesso Fontolan ammette di aver copiato: "Tempo fa mio figlio mi aveva segnalato Life in a Day , novanta minuti prodotti dai fratelli Scott (Ridley e Tony), basati su migliaia di contributi video inviati da tutto il mondo". E lo stesso metodo ha seguito lui.

© Riproduzione Riservata.