BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA FRANCESCO/ Omelia a Santa Marta: il cristiano non trasformi il servizio in potere

Pubblicazione:

Papa Francesco (InfoPhoto)  Papa Francesco (InfoPhoto)

La forza della fede va inquadrata nel servizio. Un cristiano che riceve il dono della fede nel Battesimo ma senza portarlo avanti sulla strada del servizio, infatti, "diventa un cristiano senza forza, senza fecondità". Lo ha detto Papa Francesco nella consueta Messa mattutina a Casa Santa Marta. Se il servizio non è "totale" e "unico", si diventa "cristiani per se stessi, per servire se stessi", e "tante cose grandi del Signore" vengono "sprecate". Non si possono servire due padroni: "O Dio, o le ricchezze", ha detto il Santo Padre, spiegando che è possibile allontanarsi da questo "atteggiamento del servizio, primo, per un po’ di pigrizia". La pigrizia infatti "ci allontana dal servizio e ci porta alla comodità, all’egoismo. Tanti cristiani così … sono buoni, vanno a Messa, ma il servizio fino a qua… Ma quando dico servizio, dico tutto: servizio a Dio nell’adorazione, nella preghiera, nelle lodi; servizio al prossimo, quando devo farlo; servizio fino alla fine, perché Gesù in questo è forte". Dobbiamo quindi "lottare tanto contro le tentazioni che cercano di allontanarci da questo atteggiamento di servizio. La pigrizia porta alla comodità: servizio a metà; e l’impadronirsi della situazione, e da servo diventare padrone, che porta alla superbia, all’orgoglio, a trattare male la gente". Qualcosa di simile "è accaduto ai discepoli, agli apostoli stessi", ha aggiunto il Papa: "Allontanavano la gente perché non disturbassero Gesù, ma per essere comodi loro". I discepoli, quindi, "si impadronivano del tempo del Signore, si impadronivano del potere del Signore: lo volevano per il loro gruppetto". Si impadronivano dunque di questo atteggiamento di servizio, "trasformandolo in una struttura di potere". Poi il Pontefice ha concluso: "Il Signore ci dia queste due grazie grandi: l’umiltà nel servizio" e "la speranza nell’attesa della manifestazione, quando venga il Signore a trovarci".



© Riproduzione Riservata.