BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FABRIZIO CORONA/ Video, Beppe Grillo con la mamma del fotografo: appello a Napolitano

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

Sul blog di Beppe Grillo oggi una video intervista alla mamma di Fabrizio Corona, per rilanciare un appello affinché il capo dello stato conceda la grazia. Si legge sul blog come la condanna a 14 anni del fotografo sia uno sproposito quando, dice l'articolista, non si va in galera per tangenti o casi analoghi. Oltre alla mamma di Corona è stato intervistato anche l'avvocato difensore Ivano Chiesa. La signora Gabriella spiega come quella nei confronti del figlio sia una ingiustizia. L'avvocato aggiunge i dettagli: "La somma complessiva delle pene è 14 anni e due, che detto da me che faccio il penalista da trenta anni suona a me stesso una roba distonica, perché bisogna iniziare a pensare che 14 anni è una pena per l’omicidio in giudizio abbreviato, l’abbreviato è un terzo in meno della pena, la pena di omicidio è ventuno, meno un terzo fa 14, quindi Corona è riuscito a accumulare una pena da omicidio abbreviato. 14 anni e due, che siamo riusciti a fare ridurre a nove attraverso un provvedimento di continuazione, che è lo strumento tecnico con cui vari reati vengono riuniti uno con l’altro, perché c’è un fil rouge che li unisce.". Si parla anche delle patologie che hanno colpito Fabrizio in carcere. Dice la mamma: "Avendo lui una patologia e dei problemi reali ha anche una certificazione dell’equipe socio sanitaria del carcere che prevede che lui debba andare a continuare la sua pena al di fuori delle mura carcerarie, a una pena alternativa, bisogna assolutamente rimuovere questo ostacolo, questo ostacolo si potrebbe rimuovere se il Presidente della Repubblica ci concedesse una grazie parziale, che riguarda soltanto questi due anni e mezzo residui di pena dei 5 anni di Trezeguet, e con questo diciamo grazie parziale Fabrizio potrebbe risolvere il suo problema e accedere alle pene alternative, Fabrizio non vuole restare impunito, vuole pagare quello che ha fatto…".



© Riproduzione Riservata.